fbpx
lucernari-climax-neve-ghiaccio

Lucernario Climax, il modello per le situazioni climatiche più estreme

condividi sui social

L’italia è caratterizzata da un clima prevalentemente mite, per il quale una tipologia di vetro standard può assicurare un perfetto isolamento all’interno degli ambienti.

Tuttavia, per garantire le migliori condizioni di comfort domestico, è bene essere a conoscenza della propria zona climatica.
Così da poter compiere le opportune scelte in fase di progettazione o ristrutturazione, con il vantaggio di isolare termicamente gli interni nel modo più corretto, mantenendo una temperatura costante e piacevole ed evitando sprechi energetici che impattano sull’ambiente e sulla bolletta.

Perché la zona climatica è importante

Studiando con attenzione la condizione climatica in cui si vive, la frequenza delle intemperie, l’esposizione al sole, si possono individuare le caratteristiche più idonee che il lucernario deve avere per chi vive quelle stanze, studia, dorme, gioca, mangia.
Il lucernario, se da un lato introduce luce, cambio d’aria e una suggestiva vista verso l’alto, dall’altro lato non deve andare ad inficiare la gradevolezza della stanza. Deve anzi mantenere l’ambiente ottimamente isolato in ogni stagione, sia a livello termico che acustico.
Per lo scopo i lucernari possono essere dotati anche di vetri che non si appannano, che sono altamente resistenti alla grandine e ai carichi di neve, per assicurare benessere abitativo, in qualsiasi condizione.

I lucernari Emica

I lucernari e finestre da tetto Emica possono avere diverse tipologia di aperture, caratteristiche delle vetrate, colorazioni, forma in base al manto di copertura, accessori.
E sono suddivisi in tre grandi categorie: Standard ed Elefant, adatti a tutte le situazioni climatiche e Climax, studiati per sopportare le situazioni climatiche più estreme.

Quando e perché scegliere il lucernario Climax

Il lucernario modello Climax è una finestra da tetto con alti parametri termoisolanti, pensata per chi vive in zone climatiche soggette agli eventi meteo più estremi.
Tutte le parti esposte sono coibentate con materiale isolante.

La vetrata a basso emissivo con doppia camera in Argon mantiene costante la temperatura all’interno dell’abitazione, in tutte le condizioni, anche grazie alla presenza di una doppia guarnizione interna.
Il vetro esterno è di 4 mm temperato e può resistere alla grandine e ad un carico di neve di 200 kg/mq. È quindi ideale anche per le situazioni climatiche più rigide, con il comfort di una situazione climatica interna piacevole.

Una finestra Climax in legno o alluminio?

Un lucernario Climax in legno premia la naturalezza del materiale e del colore. Si può scegliere fra le colorazioni in legno verniciato abete naturale, bianco, noce chiaro o noce scuro. Ma si può anche optare per una colorazione differente e personalizzata. Il legno proviene da una filiera certificata e le vernici sono ecologiche e a base d’acqua.

Un lucernario Climax in alluminio sarà la scelta migliore per quegli ambienti che possono avere un elevato tasso di umidità. Le colorazioni disponibili sono: grigio fango, testa di moro, rosso mattone, rame. Ma la Emica lavora anche su misura e sul fuori misura.

Se si hanno le idee chiare si può procedere con il configuratore o con la guida che aiuta a capire come usarlo.
Se si è indecisi, il team Emica è a disposizione, per fornire tutto il supporto che serve.

Altri articoli da leggere