fbpx
vendite-serramenti-italia

Il mercato dei serramenti: numeri e prospettive

condividi sui social

L’aumento dell’inflazione, dei prezzi delle materie prime e dei materiali da costruzione sono stati i presupposti che nel panorama europeo hanno generato uno scenario di significativo calo della domanda sul mercato di porte e finestre nel 2023.

Ad onor del vero, il settore dell’edilizia è stato quello percepito come maggiormente capace di affrontare gli effetti della pandemia, ma nonostante ciò, non si è potuto evitare il rallentamento.

Il mercato dei serramenti in Europa

In Europa, nelle nuove costruzioni viene venduto 1/3 delle finestre, contro i 2/3 nel mercato delle ristrutturazioni.

Nel 2023 sono stati rilasciati oltre il 24% in meno dei permessi di costruzione di case e appartamenti rispetto al 2022. Con la diretta conseguenza di un numero minore di finestre installate nei nuovi edifici nella seconda metà del 2023, con vendite in calo di diversi punti percentuali.

Il mercato dei serramenti in Italia
Dopo il rimbalzo record del 2021, anno post pandemia, In Italia continua la forte crescita del settore delle costruzioni con performance da record anche nel 2022 (+19,8%), grazie al contributo degli incentivi fiscali alle ristrutturazioni, ecobonus, bonus casa e superbonus condomini, che ha sostenuto in modo determinante il settore contribuendo ad oltre il 40% della domanda di serramenti.
Gli scenari sono elaborazioni UNICMI (Unione Nazionale delle Industrie delle Costruzioni Metalliche dell’Involucro e dei serramenti) s
u dati provenienti dall’Agenzia dell’Entrate e dall’Istat, presentate nel rapporto 2023.

Il trend positivo di crescita, iniziato dopo il 2020, interessa sia il segmento residenziale che non residenziale, che dal 2023 in poi cresceranno con tassi estremamente positivi, con performance superiori per il segmento residenziale.

Il segmento residenziale ha un peso preponderante nel settore delle costruzioni, rappresentando circa il 57%. La crescita del segmento è sostenuta in larga parte dagli investimenti per i lavori di rinnovo delle abitazioni.

Settore residenziale e non residenziale: le quote di serramenti nel mercato italiano

Il 2021 è stato l’anno della ripresa per il settore dei serramenti, con una crescita record (+33,7%). Nel settore residenziale la domanda di serramenti ha raggiunto quota 4,1 miliardi di euro, mentre nel settore non residenziale è di poco inferiore a 3 miliardi di euro.
Nel 2022 la crescita è stata pari al 19%. Per il 2024, la previsione è di +6,2%.

Nel segmento residenziale la maggiore domanda è generata dal mercato del rinnovo.

Finestre vendute residenziale nuovo vs rinnovo (milioni di unità)

Legno, alluminio o pvc?

L’UNICMI ha confrontato i dati di evoluzione delle quote di mercato dei tre principali materiali utilizzati per produrre serramenti: ovvero alluminio, legno e pvc, in entrambi i segmenti, residenziale e non residenziale (escludendo dal calcolo le facciate continue).
Quello che emerge è un consolidamento della quota dei serramenti in pvc al 38%.
Il legno occupa la fetta di mercato di chi predilige un materiale naturale.
L’alluminio occupa la seconda fetta di mercato e nel 2023-24 si stabilizzerà intorno al 36%, grazie alla penetrazione nel segmento premium, sia nel mercato del nuovo, che in quello della ristrutturazione.

Evoluzione delle quote di mercato in volumi (unità finestra vendute) nel mercato dei serramenti in Italia (2022)

Sei interessato all’acquisto di serramenti?

Emica è un’azienda innovativa con sede nel centro Italia, specializzata nella produzione di finestre da tetto e lucernari di alta qualità.
La cura nella ricerca e nello sviluppo è alla base della filosofia organizzativa.
Ogni linea di prodotti è attentamente studiata: dalla selezione dei materiali, al calcolo per garantire la massima efficienza energetica. Design innovativo e durata nel tempo, sono altri elementi che fanno delle nostre finestre da tetto e lucernari un prodotto eccellente.

Se vuoi saperne di più, contattaci telefonicamente o con un’email. Il nostro team è a disposizione per consigliarti al meglio.

Altri articoli da leggere